• Creare areoplani di carta è un’attività divertente che può essere utilizzata per verificare le conoscenze degli studenti nel campo dei principi di volo ma anche per stimolare la loro progettualità e la capacità di risolvere problemi. 
  • Si possono dare a ciascuno dei fogli di carta, meglio ancora se riciclata, e richiedere di creare due areoplani: uno progettato per coprire lunghe distanze, uno capace di cambiare direzione e volare attraverso due cerchi. 
  • Per la prima sfida si avrà bisogno di spazio sufficiente per misurare le traiettorie di volo degli areoplani, meglio se all’interno per evitare disturbi di vento o pioggia. Ad ognuno vengono dati più tentativi, ed infine si presentano i risultati migliori: quali sono le forme che hanno volato di più? Come mai le forme a freccia non sono quelle vincenti?  
  • Per la seconda sfida si appenderanno due cerchi con un diametro di circa un metro. Il primo si trova a pochi metri dal punto di lancio, il secondo qualche metro più in là e più a destra o a sinistra in modo che l’aereo dovrà cambiare direzione per attraversare il secondo cerchio. Si dovrà pensare bene come progettare un aereo che deve cambiare direzione e per questo ciascuno avrà più tentativi e anche più possibilità di modificare il proprio aereo. 
  • Mentre gli studenti sono impegnati nel loro progetto, può essere utile dare alcuni suggerimenti: piegare i fogli pressando molto e facendo in modo che le ali siano simmetriche per poter volare il più lontano possibile.

Costruire Alianti:

Proviamo a costruire uno speciale aliante con ali rotonde. Funzionerà con loro il Principio di Bernoulli in modo da farli volare come un normale Aliante? 

Materiale occorrente:

  • Carta
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Cannuccia (circa 20cm) 

Istruzioni:

  • Fare due anelli con la carta. Uno grande e uno meno grande. Sovrapporre le estremità lasciando abbastanza spazio per inserire la cannuccia. Fissare le estremità con nastro adesivo. 
  • Spingere la cannuccia nello spazio degli anelli. L’anello grande va dietro, l’altro davanti. 
  • Lanciare l’aliante in modo delicato con movimento orizzontale. 

Esperimento con la posizione degli anelli. Cambia qualcosa se li muovo in avanti o indietro? E se cambio l’ordine degli anelli?

Le ali rotonde funzionano come ali piatte. L’aria scorre più rapidamente sopra l’ala piuttosto che sotto di essa. Questo crea una forte pressione dell’aria sotto l’ala e il velivolo si muove verso l’alto.

Chi riuscirà a far percorrere all’aliante la distanza maggiore?

Materiale Occorrente:

  • Un sacchetto di plastica o altro materiale leggero
  • Forbici
  • Un rotolo di filo per cucire
  • Un piccolo oggetto che fa da peso, tipo un piccolo personaggio/supereroe

Istruzioni: 

  • Ritagliare un grande quadrato di plastica o materiale leggero.
  • Tagliare gli angoli così da creare un’ottagono (otto lati). 
  • Creare otto piccoli fori vicino al margine di ogni angolo. 
  • Attaccare 8 piccoli fili della stessa lunghezza a ciascuno dei fori. 
  • Legare le estremità di ciascun filo alla figurina che userete come peso. 
  • Usare una sedia o trovare un posto elevato da terra da dove lanciare il paracadute e testare il suo funzionamento. Ricordate, deve cadere il più lentamente possibile.

Cosa succede?

In teoria il paracadute dovrebbe scendere lentamente verso il basso permettendo al peso di atterrare dolcemente. Quando lasci cadere il paracadute, il peso tira verso il basso i nastri e apre una grande parte della plastica che usa la resistenza dell’aria per scendere lentamente. Più grande è l’area della plastica, maggiore sarà la resistenza e dunque la gradualità della discesa.  

Creare un piccolo foro nel mezzo del paracadute permette all’aria di passare attraverso di esso piuttosto che di lato, questo dovrebbe aiutare il paracadute a scendere diritto.

  • Un concetto importante riguardo al volo ha a che fare con l’aria rapidamente spostata e con la conseguente riduzione della pressione della stessa. 
  • Se la pressione dell’aria è maggiore sotto, questa provocherà il decollo.
  • La forma dell’elicottero che proveremo a costruire si può trovare anche in natura. Molti semi hanno “ali” così da poter fluttuare nell’aria e germogliare. Un esempio è il seme dell’albero di Sicomoro.

Materiale Occorrente:

  • Carta o cartone
  • Un righello
  • Una matita
  • Forbici
  • Un cronometro
  • Graffette
  • Una scatola come area di atterraggio

Istruzioni:

  • Tagliate un pezzo di carta o cartone delle dimensioni di circa 2 X 20 centimetri.
  • Piegatelo a metà e poi piegate le estremità a formare una T.
  • Attaccate una graffetta sul fondo dell’elicottero di carta così da mantenere la forma mentre cade in basso. 
  • Salite su una sedia (fate attenzione ovviamente), lasciatelo cadere da sopra la vostra testa e dovreste vedere il movimento a spirale mentre cade. 
  • Se avete fatto un buon lavoro, le ali dovrebbero ruotare rapidamente creando una certa spinta verso l’alto e dunque la caduta dovrebbe avvenire molto lentamente. 
  • Provate a costruire elicotteri di carta con piccole varianti per vedere come questo modifica la velocità con cui le ali girano e la velocità di caduta. Cosa accade se accorciate la lunghezza delle ali?